Tu sei qui

Commercio delle Pelli d’Asino: Ferma il Massacro

Circa 4.8 milioni di asini vengono uccisi ogni anno per le loro pelli. Il collagene nella loro pelle viene utilizzato per produrre l’ejiao, un ingrediente impiegato nella medicina tradizionale cinese.

La popolazione interna di asini in Cina è diminuita significativamente. L’industria dell’ejiao si appoggia quindi su una rete di commercio globale per procurarsi le pelli e continuare a soddisfare le richieste di mercato.

Gli asini coinvolti in questo commercio soffrono in ogni fase del processo. I metodi di macellazione sono spesso incontrollati, disumani, antigienici, e molti asini muoiono prima di arrivare al macello.

Logo Ferma il Massacro

Le comunità che dipendono dagli asini per il loro sostentamento, si risvegliano spesso derubate dei loro asini, uccisi o scuoiati durante la notte.

Le famiglie perdono asini che significano moltissimo per loro. Le loro vite e opportunità vengono distrutte quando gli asini vengono sottratti dalle comunità in cui vivono.

La campagna contro il commercio delle pelli

La nostra casa madre, The Donkey Sanctuary, sta conducendo una campagna dal 2016 per fermare il commercio delle pelli.

Dal momento che il commercio delle pelli d’asino è in veloce movimento e costante adattamento, The Donkey Sanctuary lo contrasta in tre modi:

  • Diffondere  consapevolezza sulla crisi, richiamando l’attenzione sul commercio delle pelli e sulla sofferenza degli asini.
  • Fermare il massacro rendendo difficile procurarsi, uccidere e vendere gli asini e le loro pelli per le persone coinvolte in questo commercio.
  • Fermare il commercio delle pelli eliminando la necessità di impiegare la pelle d’asino nella produzione dell’ejiao.

Crisi che affrontano gli asini e le persone che dipendono da questi animali

Il seguente video potrebbe urtare la sensibilità di alcune persone.

 

Iscriviti alla nostra mailing list

Resta aggiornato sugli sviluppi della campagna per Fermare il Massacro sottoscrivendo la nostra mailing list.

ISCRIVITI ORA

Aiuta a fermare il massacro

Aiutaci ad aprire la strada per migliorare il benessere degli asini nel mondo, compresi quelli colpiti dalla crisi del commercio delle pelli.

DONA OGGI

Cos’è il commercio delle pelli d’asino?

Il commercio delle pelli d’asino è un traffico internazionale crudele e ampiamente incontrollato. Gli asini sono spesso brutalmente uccisi e la loro pelle spedita in Cina.

Per cosa vengono utilizzate le pelli d’asino?

Il collagene della pelle degli asini è utilizzato per creare un prodotto conosciuto come ejiao, impiegato poi per alimenti, bevande o prodotti di bellezza.

Il commercio delle pelli d’asino è legale?

Il commercio è illegale in alcuni paesi e legale in altri. Porta crudeltà e sofferenza ovunque venga condotto. Laddove opera legalmente, la sua estensione e complessità sono quasi sempre incontrollate, senza possibilità di monitorare il benessere degli asini o risalire alla fonte delle singole pelli. Laddove l’uccisione e l’esportazione delle pelli d’asino è illegale, gli asini vengono rubati e commerciati indiscriminatamente in segno di sprezzo verso le leggi nazionali e locali. Abbiamo link che provano l’attività criminale organizzata.

Gli asini soffrono nel commercio delle pelli?

Sì. Il trattamento degli asini porta ad intense sofferenze, ad ogni stadio del processo. Dal loro approvigionamento fino alla macellazione, le condizioni sono immorali, inaccettabili e spesso illegali.

Quanti asini vengono uccisi ogni anno per il commercio delle pelli?

Le variazioni nelle cifre riportate dall’industria produttrice di ejiao, e la natura altamente incontrollata del commercio, rendono impossibile ottenere delle statistiche precise sul numero di asini richiesti per la produzione dell’attuale domanda di ejiao. Tuttavia, The University of Reading nel Regno Unito ha stimato che l’industria di ejiao abbia richiesto nel 2016 circa 4.8 milioni di pelli d’asino per stare al passo con la domanda di mercato.

Che impatto ha il commercio delle pelli sui proprietari di asini?

Il commercio delle pelli d’asino ha un impatto devastante e ad ampio spettro economico ed educativo, che colpisce in modo sproporzionato donne e bambini. Senza il supporto degli asini, donne e bambini necessitano di più tempo per svolgere le loro mansioni, con danni alla loro mobilità economica e ridotte opportunità educative.

Ci sono alternative alla pelle d’asino per l’industria dell’ejiao?

Un processo conosciuto come “coltura cellulare” potrebbe potenzialmente eliminare la necessità delle pelli d’asino nella produzione dell’ejiao. La coltura cellulare è un metodo di fabbricazione di prodotti che normalmente richiederebbe dei prelievi di origine animale. Le cellule animali vengono coltivate e mantenute sotto condizioni di laboratorio attentamente controllate. I prodotti creati utilizzando la coltura cellulare non necessitano l’allevamento, riproduzione e uccisione degli animali, e rimangono biologicamente equivalenti ai prodotti realizzati attraverso i metodi tradizionali.